Il Laser Melting al servizio dell'odontotecnico: gli scheletrati
  • Home
  • Articoli
  • Il Laser Melting al servizio dell'odontotecnico: gli scheletrati

Il Laser Melting al servizio dell'odontotecnico: gli scheletrati

La stampa 3D, o Additive Manufacturing, e la prototipazione rapida hanno portato negli ultimi anni una rivoluzione in ambito industriale. Queste tecnologie consentono infatti una riduzione dei tempi di produzione e dei costi, pur mantenendo l'alta qualità del prodotto, e garantendo la replicabilità del risultato.

Stampa 3D e prototipazione rapida sono in continua evoluzione e si stanno rivelando tecnologie di rilievo anche per il settore medicale e dentale. In particolare, il settore dentale può trarre molti vantaggi dall'utilizzo di queste tecnologie che consentono oggi di realizzare una notevole varietà di strutture dentali con precisione, sicurezza e qualità: la stampa 3D di qualità industriale consente di sfruttare al meglio le competenze e le abilità dell'odontotecnico.

Un'applicazione di particolare interesse della stampa 3D in ambito odontotecnico è quella che concerne la produzione di scheletrati dentali.

Lo scheletrato dentale è una protesi amovibile utilizzata per sostituire i denti mancanti nel momento in cui non è possibile ricorrere ad una protesi fissa. Dopo un periodo di minor uso in campo odontoiatrico, lo scheletrato sta ritornando ad essere largamente utilizzato sia per la sua relativa economicità sia per le possibilità offerte dalle recenti tecnologie di produzione digitale.

Scheletrato realizzato in Laser Melting

Tradizionalmente la realizzazione di scheletrati prevede una progettazione in cera durante la quale l'odontotecnico scheletratista va a definire zone di lavoro, posizionamento dei ganci, appoggi e selle libere. Si prosegue poi con duplicazione del modello, imperniatura della modellazione in cera e messa in rivestimento. Si passa quindi alla fusione del modello a cannello o ad induzione e si termina con la rifinitura.
Un primo approccio alle tecnologie additive, in ambito odontotecnico, si era avuto con la stampa 3D in resina calcinabile della struttura scheletrica seguita dalla fusione tradizionale. La tecnologia che si presenta come una rivoluzione in scheletrica è invece il Laser Melting; questa tecnica di produzione additiva si presta bene alla produzione di dispositivi medici individuali per qualità e per caratteristiche fisiche e meccaniche.

La realizzazione di uno scheletrato utilizzando la tecnologia di Laser Melting avviene a seguito della scansione tridimensionale di un modello fisico in gesso ottenuto da impronta tradizionale. Attraverso un software dedicato è possibile definire tutti gli elementi chiave dello scheletrato come zone di lavoro, selle, ganci e appoggi. Terminata l'elaborazione virtuale si genera un file in formato STL che consentirà la stampa 3D dello scheletrato affidando il processo alla fusione laser selettiva.
Oggi la tecnologia permette anche di ottenere il file 3D sul quale basare la progettazione a partire da una scansione intraorale completamente digitale.

Scheletrato realizzato in Laser Melting

Il materiale utilizzato per Laser Melting dello scheletrato è lo stesso utilizzato per la fusione classica: si tratta dell'apposita lega, arricchita di molibdeno, studiata appositamente per la produzione di scheletrati, materiale che garantisce una maggiore elasticità, caratteristica che risulta particolarmente importante per i movimenti di adattamento dei ganci.
Con il Laser Melting il materiale rimane dunque invariato, la fusione però non avviene più a cannello o a induzione, ma tramite stampa 3D con il processo di fusione laser. A partire dal file STL sarà dunque la stampante 3D, impostata e controllata dall'operatore specializzato, a curare l'intero processo di fusione, in modo rapido e preciso. Lo scheletrato così ottenuto avrà le stesse caratteristiche e la stessa qualità dello scheletrato ottenuto con i metodi tradizionali e potrà poi essere rifinito dall'odontotecnico.

Perché affidare la fusione in Laser Melting ad un centro specializzato

Dotarsi dei sistemi adatti alla fusione in Laser Melting ed utilizzarli nel modo più corretto per sfruttarne appieno caratteristiche e potenzialità richiede un notevole investimento non solo economico. L'acquisto delle macchine, l'adottare le procedure più idonee, impostare gli impianti adattandoli al ciclo produttivo e soprattutto formare il personale dotandolo di tutte le competenze comporta un considerevole dispendio di risorse, tempo ed energie.

Per questo l'odontotecnico che decide di avvalersi delle innovazioni offerte dalla stampa 3D può scegliere di rivolgersi ad un centro specializzato nella produzione in Laser Melting a cui affidare il processo di fusione.

Proxera® opera con un ampio parco macchine per la prototipazione rapida e la stampa 3D e mette a disposizione le competenze e l'esperienza acquisite nell'ambito delle nuove tecnologie additive.

Un ampio numero di macchine a disposizione permette sia di ridurre i tempi di produzione che di gestire agevolmente anche i picchi di lavoro che potrebbero creare difficoltà al singolo studio odontotecnico che decidesse di installare direttamente in laboratorio una stampante 3D.

Scheletrato realizzato in Laser Melting

Proxera® inoltre si avvale di odontotecnici che hanno conseguito anche specializzazioni nei sistemi 3D; per sfruttarne al meglio le possibilità è infatti necessario non solo dotarsi dei sistemi di produzione più recenti e adatti, ma anche avvalersi di operatori esperti, costantemente formati su nuovi metodi, materiali, tecnologie e sistemi di produzione. Il Laser Melting in particolare richiede competenze avanzate in ambito di stampa 3D dei metalli, nella gestione delle polveri, nella manutenzione delle piastre di supporto e nella gestione dei file tridimensionali.

Gli odontotecnici che lavorano in Proxera® sono stati scelti proprio perché hanno aggiunto al loro know-how professionale tradizionale la capacità di lavorare e trovarsi perfettamente a loro agio con i nuovi impianti di stampa 3D del metallo.

I vantaggi della tecnologia Laser Melting

Utilizzare il processo di Laser Melting nella realizzazione di scheletrati affidandolo ad un centro specializzato offre molteplici vantaggi, in particolare è possibile apprezzare:

  • l'esattezza di produzione: la progettazione tramite l'apposito programma dedicato consente all'odontotecnico di modellare lo scheletrato in modo molto preciso: il digitale permette, inoltre e per sua stessa natura, di ottenere una perfetta predicibilità del risultato;
  • la riduzione dei costi: una fusione tramite Laser Melting affidata ad un centro specializzato offre caratteristiche pari a quella ottenuta con i metodi di fusione classici aggiungendo elementi di costanza qualitativa ma ad un costo, nel complesso, inferiore;
  • il guadagno di tempo: l'avvalersi della tecnologia di stampa 3d dei metalli offerta da un centro specializzato offre l'opportunità di ottenere più tempo da dedicare ad altri aspetti dalla propria attività.

Il ruolo fondamentale dell'odontotecnico

In tutto questo rimane di fondamentale importanza il ruolo dell'odontotecnico. La competenza, la manualità, l'esperienza che caratterizzano l'odontotecnico sono imprescindibili e vengono sfruttate nella modellazione dello scheletrato che però non avviene più con bunsen e spatole, ma tramite programmi software appositi.

Listino Lavorazioni

Compila un breve modulo e ricevi ora il listino prezzi aggiornato delle lavorazioni prodotte.
Il listino PROXERA è riservato ad uso esclusivo dei professionisti del settore odontoiatrico ed odontotecnico.

OTTIENI IL LISTINO

In evidenza

Scheletrato rifinito e lucidato: un nuovo processo per garantire qualità e ripetibilità

Abbiamo completamente rinnovato il processo di rifinitura e lucidatura degli scheletrati sperimentando differenti approcci all’operazione fino a trovare una soluzione scalabile, replicabile e perfettamente adattabile a qualsiasi quantità e varietà di semilavorati.

Approfondimenti