La dima chirurgica è uno strumento d’ausilio alla pratica operatoria realizzato con lo scopo di contenere gli elementi necessari al corretto posizionamento dell’impianto dentale definitivo.

Essa consiste in una mascherina, solitamente in resina o in materiale polimerico, che posta nel cavo orale del paziente, permette al chirurgo di inserire nella posizione ottimale la vite implantare riducendo la possibilità di commettere errori di posizionamento.

Per il paziente si tratta di un certo vantaggio in quanto la dima chirurgica, permettendo un lavoro più accurato, inserisce vantaggi sia estetici che funzionali migliorando la verticalità ed il parallelismo tra gli impianti.

I vantaggi nell’ utilizzo di una dima chirurgica

Il paziente viene sottoposto ad anestesia a seguito della quale la dima chirurgica viene fissata al mascellare per creare incisioni gengivali utili a creare gli alveoli implantari sui quali avvitare l’impianto.

Una dima chirurgica permette una maggiore riuscita estetica dell’operazione e una migliore precisione di posizionamento dell’impianto.

Dime chirurgiche dentali stampate in 3D

La fabbricazione di una dima chirurgica stampata in 3D necessita di un file .stl digitale progettato e pronto per essere inviato all’impianto di stampa.

La progettazione del file .stl definitivo può avvenire a partire da due differenti modalità che permettono di ottenere la scansione dell’impronta dentale:

  • direttamente da scansione della bocca del paziente da parte del clinico con l’ausilio di uno scanner intraorale
  • effettuando la scansione di un modello ottenuto da un’impronta ricavata dalla classica accoppiata cucchiaio / pasta da impronta.

Dalla scansione si procede alla progettazione a CAD della dima chirurgica per preparare il file utile alla messa in stampa.

Le due modalità offerte da Proxera® per le dime chirurgiche dentali stampate in 3D

Proxera® offre due tipologie differenti di dime chirurgiche stampate in 3D.

La prima, comunemente più richiesta, viene realizzata in resina, tipicamente del colore blu chiaro, utilizzando impianti industriali PolyJet di grandi dimensioni. La combinazione di materiale e tecnologia permette un’ottima definizione superficiale.

La seconda, introdotta recentemente in produzione, prevede la produzione della dima chirurgica utilizzando una polvere PA grigio chiaro biocompatibile. Tale polvere viene trattata all’interno degli impianti Multijet Fusion di HP che permettono, mantenendo una buona definizione superficiale, di ridurre i tempi di realizzazione e, di conseguenza, i costi finali per l’odontotecnico.

Entrambe le soluzioni permettono una perfetta adesione alle specifiche di progetto e consentono la realizzazione di una dima chirurgica perfettamente adatta all’uso da parte del clinico.