PMMA: il materiale perfetto per ottenere strutture provvisorie da progetto digitale
  • Home
  • Articoli
  • PMMA: il materiale perfetto per ottenere strutture provvisorie da progetto digitale

PMMA: il materiale perfetto per ottenere strutture provvisorie da progetto digitale

Il provvisorio è una protesi temporanea o di transizione utilizzata in attesa dell’applicazione della protesi definitiva.

Il provvisorio ha una importante funzione dal punto di vista clinico poiché assicura che la dentatura del paziente rimanga stabile nel lasso di tempo che intercorre tra la presa dell’impronta e l’intervento chirurgico, che può avvenire anche dopo diverse settimane, durante il quale si potrebbero verificare variazioni dello stato del lavoro.

Pensiamo ad esempio al caso in cui il medico abbia dovuto procedere ad una estrazione: il provvisorio evita sia il riassorbimento osseo, sia che i denti contigui migrino vanificando la protesi definitiva; oppure, quando già sono stati preparati e rifiniti i monconi, il provvisorio protegge il moncone in modo che non sia esposto ai fluidi orali.

Vi sono poi una serie di vantaggi legati al confort e al benessere del paziente che grazie al provvisorio mantiene una masticazione e una fonetica corrette. Non da ultimo, l’utilizzo dei provvisori consente anche di conservare una buona estetica. PMMA Multistrato fresato dal pieno per provvisori digitali

PMMA Multistrato fresato dal pieno: la perfetta soluzione per provvisori digitali

Proxera realizza provvisori in PMMA, un materiale la cui composizione chimica lo rende particolarmente adatto a questo tipo di lavorazioni per cui è necessaria la combinazione tra elasticità e tenacia tipica del polimero.

A differenza della realizzazione tramite l’impiego di tradizionali resine acriliche, la struttura prodotta utilizzando PMMA in cialde per le produzioni in digitale è naturalmente priva del monomero residuo da polimerizzazione che potrebbe causare effetti citotossici.

Le fasi di progettazione e produzione in digitale risultano più efficienti rispetto alle tecniche tradizionali con cera e colatura della resina e consentono di ridurre notevolmente i tempi di realizzazione permettendo al paziente di ritornare rapidamente ad uno stato di confort.

Un altro vantaggio del flusso digitale comprende il fatto che la progettazione per il provvisorio può anche essere semplicemente adattata per la protesi definitiva: il file realizzato per il provvisorio in PMMA può essere facilmente rielaborato per una produzione in zirconio avendo l'accortezza di variare i parametri specifici per il materiale, come, ad esempio, gli spessori.

PMMA Multistrato fresato dal pieno per provvisori digitali

Il PMMA viene tipicamente utilizzato per protesi temporanee ma, con una buona struttura ed una buona preparazione della bocca, i provvisori in PMMA possono avere una discreta durata. Per provvisori di lunga durata o per definitivi per cui sono richieste le caratteristiche dei polimeri, si consiglia l’uso dell’HIPC.

Proxera propone provvisori in PMMA multistrato oppure in PMMA calcinabile.

Il PMMA multistrato è composto da più strati con diversa intensità cromatica così da simulare smalto, dentina e colletto, in modo da ottenere strutture con un’estetica naturale.

Il PMMA calcinabile è monocromatico e può essere utilizzato non solo come provvisorio, ma anche per realizzare provini in fusione.

Listino Lavorazioni

Compila un breve modulo e ricevi ora il listino prezzi aggiornato delle lavorazioni prodotte.
Il listino PROXERA è riservato ad uso esclusivo dei professionisti del settore odontoiatrico ed odontotecnico.

OTTIENI IL LISTINO

In evidenza

Peek: resina ad elevate prestazioni al servizio dell’odontotecnica

Il peek è una resina ad elevate prestazioni e biocompatibile che garantisce protesi dentali di grande pregio. Il materiale, lavorato tramite tecnologia CAD/CAM, può essere utilizzato per realizzare toronto bridge, strutture su monconi naturali e su abutment su impianti, ponti e corone.

Approfondimenti